Home » Secondi piatti » Baccalà in pastella
Baccalà in pastella
Secondi piatti

Baccalà in pastella

 

Il baccalà in pastella entra di diritto tra le ricette facili e veloci da realizzare. In pochissimi minuti avrete una ricetta molto gustosa.

Piatto Portata principale
Cucina Romana
Tempo di preparazione 5 minuti
Cottura 10 minuti
Porzioni 4 persone
Calorie x 100 gr. 450 kcal
Chef Vincenzo Serino

Ingredienti

  • 300 grammi di pastella alla birra
  • 400 grammi di baccalà
  • q.b. sale
  • q.b. spezie diverse
  • q.b. olio di semi di arachide

Prepariamo gli ingredienti

  1. La birra dà sicuramente un tocco in più al vostro piatto. E state tranquilli che la prova del palloncino la passate di sicuro. Se invece volete fare assumere un sapore più neutro alla vostra pastella usate semplicemente l'acqua minerale frizzante. Le istruzioni per preparare la pastella le trovate al link sopra.

  2. Il baccalà, se avete scelto il pezzo unico dal bancone, fatevelo spellare dal pescivendolo di fiducia. Dividetelo in due tagliando il pezzo prima in senso longitudinale e, successivamente, per il senso della larghezza, per ottenere pezzi di grandezza media (come quelli della fotografia).

  3. Salate solo se avete scelto i pezzi dissalati dalla vaschetta preconfezionata.

Come preparare il baccalà in pastella

  1. Mettete in una padella sufficientemente capiente abbastanza olio da ricoprire interamente il pezzo di baccalà. Il fritto fatto bene non è roba per gli spilorci.

    Poi riscaldatelo fino a fargli raggiungere la temperatura di 170 gradi. Se non avete il termometro da cucina, per verificare la temperatura mettete un poco di pastella nell'olio bollente. Deve sfrigolare e dovete sentirne il rumore. Poi abbassate la fiamma al minimo per mantenerla costante.

    Se la temperatura è troppo bassa la pastella non viene croccante e si ammolla. Se invece è troppo alta si brucia l'olio; si alzerà un fumo nero e vi farà male alla salute consumarlo.

    Termometro da cucina
  2. Passate i pezzi di baccalà nella pastella, fino a ricoprirli interamente e poi metteteli nella padella di olio bollente per un paio di minuti. Poi, aiutandovi con una schiumarola, mettete i pezzi sulla carta assorbente; è vero però che se avete fatto la ricetta a regola d'arte non ci sarà olio sul pezzo di baccalà impastellato. Infine impiattate e servite a tavola.

    Baccalà in pastella
  3. Infine, the last but not the least RICORDATE DI RICICLARE L'OLIO DELLA FRITTURA.

Vincenzo Serino

Vincenzo Serino
[email protected]

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *