Go Back

Come essiccare le castagne.

Essiccare le castagne significa disidratarle ossia eliminare l'acqua dal frutto. Si fa essenzialmente per conservarle fino ad un anno. Vediamo passo passo i 3 metodi per farlo.

Ingredienti
  

  • 500 grammi castagne

Istruzioni
 

  • Le castagne, oltre che conservarsi meglio, quando si essiccano risultano più digeribili, meno voluminose e pesanti, Inoltre le sostanze nutritive risulteranno più concentrate.
    Dopo averle selezionate e sbucciate (se non le sbucciate ci vorrà molto più tempo) quelle che sono andate a fondo, come descritto sopra, procediamo all'essiccazione.
    Ci sono tre modi di essiccare le castagne:
    Castagne in ammollo

A) al sole

  • Stendere le castagne al sole al sole su una grata (ma anche un tavolaccio andrà benissimo), e tenerle al sole di giorno ed in luogo fresco ed asciutto la notte. Bisogna ricordarsi di girarle ogni tanto per far loro assorbire il calore in modo uniforme. Con la buccia ci metteranno dalle 5 alle 6 settimane, dipende dalla grandezza del frutto.

B) con l'essiccatore

  • Questo attrezzo da cucina ce l'hanno in pochi in casa anche se costa poche decine di €. In ogni caso queste sono le tempistiche:
    a) sbucciate: 50 gradi per 14 ore;
    b) a metà con buccia: 14 ore: di cui 3h a 60° e 9h a 50°;
    c) a fette con buccia; 10 ore; di cui 3h a 60° e 7h a 50°;
    d) intere con buccia: 20 ore; di cui: 4h a 60° e 17h a 50°.
    E' chiaro che la presenza di una buccia poco permeabile allunga di molto il tempo di lavorazione. Il risultato finale sarà leggermente più opaco rispetto a quello bianco dei procedimenti senza buccia. La castagna risulterà inoltre leggermente lessata e più morbida per effetto dell'umidità interna alla buccia rispetto a quella durissima ottenuta con i primi 3 procedimenti.
    Essiccatore

Al forno

  • Eliminate la buccia e spargetele su una teglia in modo uniforme. Poi impostate la temperatura a 150° e fatele cuocere un paio d'ore. Il tempo dipende dalla grandezza della castagna.