Abbacchio in umido con carciofi

Abbacchio in umido con carciofi
Stampa

Abbacchio in umido con carciofi

E' una ricetta sicuramente light. L'abbacchio è una carne non grassa, e può essere ulteriormente sgrassata; i carciofi sono molto ricchi di fibre ed acqua ed assolutamente poveri di grassi e potrebbero entrare in qualunque dieta.
Portata Secondi piatti
Cucina Romana
Preparazione 30 minuti
Cottura 1 ora 20 minuti
1 day
Tempo totale 1 day 1 ora 20 minuti
Porzioni 4 persone
Calorie 340kcal
Cost 8€

Ingredienti

  • 500 grammi di abbacchio
  • 4 carciofi mammola
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • q.b. sale affumicato
  • q.b. timo
  • 2 carote
  • 2 spicchi di aglio
  • q.b. sedano
  • una cipolla

Istruzioni

La marinatura dell'abbacchio

  • E' un'operazione molto importante che consente di dare alla carne un sapore del tutto particolare. Come effettuarla lo potete vedere nella ricetta dell'abbacchio al forno con patate.
    Carne a marinare

Puliamo i carciofi

  • I carciofi non sono difficili da pulire, a patto di sapere come fare. In questo articolo vediamo le istruzioni per pulire i carciofi. Poi li dividiamo quattro parti.
    Carciofi da pulire

Il soffritto

  • Facciamo il soffritto ora. Sbucciamo la cipolla, poi, con l'aiuto di un paio di occhialetti o mettendola sotto l'acqua per evitare di piangere, la dividiamo prima in due. Poi togliamo l'anima interna e la tagliamo a cubetti.
    Cipolla sotto l'acqua
  • Togliamo i filamenti ad sedano, e lo tagliamo a cubetti come la cipolla. E lo stesso facciamo con la carota; la laviamo e la puliamo. Poi la dividiamo in due, togliamo anche qui l'anima dura centrale e la facciamo a cubetti come il resto. Poi fate lo stesso per tutte le verdure che volete fino ad ottenere il risultato finale.
    Soffritto

Prepariamo l'abbacchio in umido con i carciofi

  • Salate la carne con il sale affumicato che per queste ricette è speciale.
    Sale affumicato nel piattino
  • In una padella mettiamo un filo d'olio, aggiungiamo le verdure del soffritto e poi la carne a rosolare. Avendo l'avvertenza di girarla bene da tutti i lati. Esattamente come facciamo per la coda alla vaccinara della fotografia.
    Coda alla vaccinara cruda in padella
  • Aggiungiamo il mezzo bicchiere di vino, e fatelo evaporare. Poi abbassate la fiamma, coprite ed aggiungete l'acqua. Deve stare almeno un'ora ed un quarto.
    Vino sale e basilico
  • Si formerà sulla superfice una certa quantità di schiuma, ma non vi preoccupate; è completamente normale.
    Dopo circa un'ora aggiungiamo i carciofi (ricordo che dobbiamo togliere un bel po' di foglie; se non lo facciamo i commensali dovranno togliere quelle più esterne) e li copriamo d'acqua. Devono stare una ventina di minuti.
    Potrebbe succedere che l'acqua sia ancora troppa nell'agnello (il coperchio non aiuta l'evaporazione). In questo caso, togliete i carciofi e l'agnello dalla padella, e lasciate solo il sugo a ritirarsi.
    Infine servite a tavola.
    Abbacchio in umido con carciofi

Lascia un commento

Valutazione ricetta




Su questo sito usiamo tools che conservano cookie sul vostro supporto per permetterne una miglior fruzione da parte vostra. Avete comunque il diritto di disabilitare questa funzione