Pasta cacio e pepe con carciofi alla giudia.

 

La pasta cacio e pepe con carciofi è una variante che prevede l'aggiunta dei carciofi alla versione originale della cacio e pepe. In generale è bene presentare le foglie a pezzetti di carciofo a parte, come fanno in alcuni ristoranti. Questo perché l'aggiunta di olio, necessario per la loro frittura, cambia il sapore rispetto alla ricetta originale.

Categoria Primi piatti
Cucina Romana
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo totale 20 minuti
Portate 4 persone
Calorie 450 kcal
Autore Vincenzo Serino

Ingredienti

  • 300 grammi pasta spagnetti, ma anche bucatini o pasta rigata
  • 200 grammi pecorino romano
  • q.b. sale
  • q.b. olio
  • q.b. pepe o meglio miscela di pepi

Istruzioni

  1. Anzitutto pulite i carciofi come consiglio nell'articolo. Potete trascurare il gambo, visto che vi servono solo le foglie. Staccate la corona di foglie dal gambo, non troppo in basso perché la parte inferiore è sempre dura.

    Corona di foglie di carciofo violetto vista da sotto
  2. Fate a pezzetti non troppo piccoli le foglie e mettetele da parte.

    Foglie di carciofo violetto a pezzi

Come fare la pasta cacio e pepe con carciofi

  1. Mettete l'acqua sul fuoco e fatela bollire. Quando bolle mettete gli spaghetti dentro.

    Acqua della pasta che bolle
  2. In una padella, mettete un dito di olio di semi di arachide. Portatelo a 150 gradi (se la temperatura è inferiore le foglie non friggono, ma si impregnano di olio ed il piatto si rovina), magari aiutandovi con un termometro da cottura. Poi, a fuoco vivo, metteteci i pezzetti di foglia. 

    Pezzi di foglia di carciofo violetto in frittura
  3. Tirate fuori i pezzi di foglia di carciofo e metteteli da parte ad asciugare su un tovagliolo.

    Pezzi di foglia di carciofo violetto fritte
  4. Mettete l'acqua sul fuoco e, quando bolle, buttate la pasta.

    Acqua della pasta che bolle
  5. Passati 5 minuti, mettete la metà del pecorino romano a disposizione in una scodella.

    Poi aggiungete un po' di acqua di cottura al pecorino e mescolate bene magari con l'aiuto di un miscelatore. Se pensate che la crema sia troppo fluida aggiungete pecorino, se pensate sia troppo densa, aggiungete acqua di cottura bollente.

    Crema di pecorino romano e pepe
  6. In una padella il pepe a tostare senza olio. Quando sarà caldo un minimo mettete anche qui un mestolo piccolo di acqua di cottura.

  7. Quando mancano 3 minuti meno dei minuti indicati sulla busta se volete la pasta al dente), scolate la pasta, conservando l'acqua.

  8. Ora mettete la pasta nella padella con il pepe ed il filo d'olio a terminare la cottura.

  9. Infine mettete la pasta in una pastiera sufficientemente capiente. e versateci sopra la crema di pecorino.

    Mescolate energicamente e servite a tavola con le foglie di carciofo fritto a parte.

  10. Gli invitati le aggiungeranno a piacere loro.

    Pasta cacio e pepe con carciofi alla giudia

2 commenti su “Pasta cacio e pepe con carciofi alla giudia.”

Lascia un commento

Rating




Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi