Pasta aglio, olio e peperoncino
Pasta

La ricetta della pasta aglio, olio e peperoncino

 

Pasta aglio, olio e peperoncino
5 da 1 voto
Stampa

La ricetta degl spaghetti aglio, olio e peperoncino

Un piatto fatto con ingredienti molto semplici. Molto veloce e pratico è quindi l'ideale per una spaghettata di mezzanotte con gli amici. Può essere fatto in diverse varianti ma sinceramente vedo molto inferiore quella con il bimby. Gli spaghetti si ammollano nell'olio e non è possibile renderne alcuni croccanti.

Piatto Main Course
Cucina Romana
Tempo di preparazione 15 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 25 minuti
Porzioni 4 persone
Calorie x 100 gr. 250 kcal
Chef Vincenzo Serino

Ingredienti

  • 300 grammi pasta spaghetti
  • 1 spicchio aglio
  • q,b, olio
  • 1 pezzo peperoncino
  • q.b. sale
  • q.b. prezzemolo
  • due dita acqua potabile

Prepariamo gli ingredienti

  1. Io userò per comodità la polvere di peperoncino di Cayenne, comune in italia e che si trova al supermercato, ma potete tranquillamente il peperoncino fatto a pezzi. In questo caso togliete la parte superiore del frutto, se presente, e tritatelo con il coltello in pezzetti. Attenti a scegliere bene il peperoncino da usare, ce ne sono alcuni che se li toccate senza guanti vi fanno bruciare le mani per ore. 

    Ingredienti pasta aglio olio e peperoncino
  2. Come aglio userò quello rosso di Nubia. Ha un sapore forte quindi lo scamicio, lo schiaccio e lo metto intero. Così prima di portare il piatto a tavola lo tolgo. Ma invece potete scegliere il procedimento per togliere forza al sapore dell'aglio.
    Iniziate questa operazione prima di tutte le altre, altrimenti rischiate che non sia ancora pronto quando la pasta è pronta.
    Lo scamiciate, togliete l'anima, lo mettete in acqua fredda e la fate bollire. Ripetete il procedimento 3 o 4 volte. Poi lo tagliate a fettine sottili.  Così si elimina il sapore sgradevole senza incidere su quella aromatica.

    Aglio rosso di Nubia

Come fare la pasta aglio, olio e peperoncino.

  1. Mettete l'acqua sul fuoco e fatela bollire. Poi buttate la pasta.

    Acqua della pasta che bolle
  2. Mettete in un recipiente l'aglio (se non l'avete messo intero per toglierlo), le due dita d'acqua e l'olio; poi usate il minipimer o il frullatore per qualche secondo fino ad ottenere una crema. 
    Poi la mettete, attraverso un colino, la crema nella padella dove andremo a mettere la pasta per rifinirla.

  3. Tritate il prezzemolo abbastanza sottile. Non potete farlo prima perché si deve sentire fresco per sprigionare tutto il suo aroma.

  4. Mettete insieme alla crema, il peperoncino ed il prezzemolo e mescolate bene assieme.

  5. Quando la pasta è pronta versatela, per la mantecatura, nella pentola della crema. Mescolate bene il tutto.

  6. Impiattate e servite a tavola

    Pasta aglio, olio e peperoncino

Approfondimenti

Varianti della pasta aglio, olio e peperoncino

Come per ogni pasta base ce ne sono un'infinità.

Quella più semplice, tipica della Puglia, si fa aggiungendo pangrattato che avrete cura di far tostare in padella per un paio di minuti, per farlo diventare un minimo croccante e non farlo impregnare troppo di olio. Dovrete stare comunque attenti a proporzionare bene questo ingrediente. Se la pasta dovesse però risultare troppo asciutta, aggiungete un po' di acqua di cottura. Nel Lazio si prevede anche l'aggiunta di una crema a base di broccolo romanesco.
In Sicilia è prevista l'aggiunta di ricotta e pecorino siciliano (in questo caso è molto importante la mantecatura a freddo). Origano ed alici sono gli ingredienti previsti invece in Calabria. Pomodorini a crudo e divisi a metà possono essere aggiunti con profitto in ognuna di queste varianti.

Particolare la variante che prevede l'aggiunta di vino rosso.  In quest'ultimo caso la pasta andrà risottata nella padella con la crema di aglio ed olio, per far evaporare l'alcool. Questa fase non è prevista nella ricetta mia descritta sopra.

La bottarga fresca di tonno è invece un ingrediente che si aggiunge a freddo. Viene grattugiata sopra la pasta. Mischiandosi con l'olio bollente finirà con il diventare una crema molto saporita.

Vincenzo Serino

Vincenzo Serino
Laugher0111@gmail.com

You may also like...

1 Comment


  1. Complimenti anche per la ricerca degli ingredienti migliori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *