Supplì, cibo da strada

 

Supplì
Stampa

Supplì

I supplì sono una ricetta classica che rientra nella filosofia romana del "non si butta nulla". Come ripieno potete usare il sugo avanzato della pasta alla carbonara o della cacio e pepe. All'inizio però erano fatte con le rigaglie di pollo, il cuore, i fegatini ma poi ci si è evoluti verso altre a partire dal classico pomodoro e basilico. Possono essere un finger food salato molto versatile, perché potete usare molti ingredienti diversi.
Portata Antipasto
Cucina Romana
Preparazione 20 minuti
Cottura 2 ore 20 minuti
5 minuti
Tempo totale 2 ore 25 minuti
Porzioni 4 persone
Calorie 200kcal
Cost 5€

Ingredienti

  • 350 grammi di riso
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • q.b. pangrattato
  • 2 litri di brodo vegetale
  • 3 uova intere

Per il ripieno (insieme o in alternativa)

  • 100 grammi di pecorino romano
  • 2 tuorli d'uovo
  • 100 grammi di pomodoro fresco
  • 100 grammi di guanciale

Istruzioni

Preparazione degli ingredienti

  • Il segreto di buoni supplì sta nel brodo vegetale. Più è buono più sarà buono e saporito il supplì. Preparatene quindi 2 litri. Ovviamente potete per esempio usare brodo di carne, o anche la semplice acqua bollente.
    Brodo vegetale
  • Fate tostare il riso. Il tipo di riso ed il livello di tostatura dipendono essenzialmente da quanto volete filante il supplì. Quindi, se lo volete filante al massimo, usate il riso originario con tanto amido e fate tostare poco o per nulla il riso. In caso contrario usate il Carnaroli per esempio, e fate tostare bene il riso.
    Nel riso tostato o no, aggiungete il liquido che avete deciso di usare (brodo o acqua) poco a poco. Quando vedete che si sta seccando ne aggiungete altro. Il riso dovrà restare sul fuoco tra i 15 ed i 20 minuti.
    .Una volta pronto, mescolate il riso con l'ingrediente che avete deciso di usare per il ripieno. Quindi mescolate il riso al pecorino grattugiato per farlo alla cacio e pepe, allo stesso pecorino ed all'uovo aggiungendo il guanciale per farlo alla carbonara o al pomodoro e basilico (in questo caso ricordate che il pomodoro deve stare una ventina di minuti almeno sul fuoco), mettendo dentro un cubetto di pecorino da solo o di parmigiano o di mozzarella. il pepe o il basilico. Insomma decidete voi.
    Tostare il riso
  • In una terrina sbattete le uova e passateci dentro le palle di riso fino a ricoprirle completamente. Poi ricopritele di pangrattato.
    Supplì crudi
  • Riempite una padella fonda di olio e riscaldatelo fino a 170 gradi. Ricordate sempre che per una buona frittura e per non fare impregnare il fritto l'olio deve essere bollente, altrimenti si impregna il cibo; ma non troppo o l'olio bruciato diventa tossico. Se avete il forno ad induzione è un attimo, se non ce l'avete e non siete esperti dovete usare un termometro da cucina.
    Olio per frittura
  • Raggiunta la temperatura, passateci qualche secondo i supplì di pangrattato fino a che non abbiano raggiunto la colorazione desiderata.
    Supplì in padella
  • Buon appetito.
    Supplì

Lascia un commento

Valutazione ricetta




Su questo sito usiamo tools che conservano cookie sul vostro supporto per permetterne una miglior fruzione da parte vostra. Avete comunque il diritto di disabilitare questa funzione